Torna indietro (en)Back

La prima Ghost Kitchen dentro un centro commerciale è al Centro Porte di Torino di Nhood

Sorry there is no translation for this news

15/9/2021
Sviluppiamo nuovi servizi complementari e sinergici alla ristorazione tradizionale per incrementare il fatturato dei ristoratori del 10% (en) Sorry there is no translation for this news

La prima ghost kitchen d’Italia dentro un centro commerciale si trova all’ingresso Porta della Sfinge del Centro Commerciale Porte di Torino, uno dei 50 mall gestiti da Nhood, società di servizi immobiliari focalizzata sugli asset mixed use e sulle riqualifiche urbane e attore primario del retail real estate. In menù ci sono due inediti virtual brand, il messicano Pacho e l’hamburgeria Ultrasmash, sviluppati in collaborazione con Kuiri, uno dei principali player specializzati nelle Cloud Kitchen. Sono già disponibili a pranzo e a cena sulle principali piattaforme di delivery e in versione asporto dalla finestra pick up - posizionata vicino all’ingresso del Centro e accessibile dal parcheggio senza entrare in galleria - tramite un’app multiordine già in uso presso i centri commerciali di Nhood a Monza, Vimodrone e Sassari.

“Con questo progetto di “cucina nella cucina” offriamo ai nostri tenant un prodotto studiato per il delivery e  il take away là dove manca, un servizio complementare che soddisfa i nuovi clienti anche in fasce tradizionalmente meno coperte dai ristoratori nei centri commerciali, il tutto utilizzando le cucine esistenti. Con questo format ci aspettiamo di generare una nuova fonte di fatturato per il ristoratore fino a un +10% e di creare ulteriori posti di lavoro o specializzare quello esistente.” - dichiara Alessandra Nannini, Food Strategy & Development Manager di Nhood.

Il 2020 ha rappresentato l’esplosione del settore del digitale Food Delivery: sette italiani su dieci hanno ordinato piatti pronti per l’asporto o con consegna a domicilio da esercizi di ristorazione (“Rapporto Coop 2020 – Economia, Consumi e stili di vita degli italiani di oggi e di domani”).L’attesa è che, terminato il boom “effetto pandemia”, nei prossimi anni il servizio si assesterà su volumi più alti rispetto al 2019 grazie all’acquisizione di nuovi clienti.  

Nhood è stato il primo player del settore ad introdurre la figura di Food Strategy & Development Manager tra le nuove professionalità specializzate in ambiti specifici che sono state  attratte in azienda e che rappresentano il suo valore aggiunto di società di consulenza per asset immobiliari a uso misto. In questo modo, Nhood offre ai propri clienti nuovi servizi di consulenza “tailor-made” anche legati al mondo della ristorazione, che vanno dall’analisi di mercato e dei food trend alla ideazione di concept, come questo delle Ghost Kitchen, fino alla erogazione di servizi accessori più innovativi, al supporto nello sviluppo delle strategie dei punti ristorativi in linea con i trend di mercato e il bacino di riferimento, con l’obiettivo di aumentarne l’attrattività, massimizzare il ritorno economico e trasformare gli spazi in punti di incontro piacevoli, smart e sostenibili.

“Abbiamo creato un’offerta rispondendo a una domanda del territorio, così da accontentare il palato di tutti, amanti dicarne, pesce, sapori lontani e vegetariani e attivato una promozione lancio. A pochi dall’apertura abbiamo già servito oltre 70 clienti. Ci auguriamo che quella di Porte di Torino sia il modello per altre ghost kitchen supportate da Nhood da aprire in tutta Italia”, dichiara Stefano Strazzer, Shopping Center Manager del Centro Commerciale Porte di Torino.

In menu ci sono due inediti virtual brand: “Pacho” e “Ultrasmash”.

Le ricette di “Pacho” sono quelle della tradizione dalle varie regioni del Messico con la sua ampia varietà di tacos (come “Pollito”,con cavolo cappuccio viola, fagioli neri, pollo fritto, salsa aji amarillo,erba cipollina; “ e “Salmòn” con cavolo cappuccio viola e bianco, salmone speziato, guacamole e fetta di lime); burritos (come “Cochino”, tortilla bianca, mix riso, pulled pork, salsa cheddar, fagioli neri, salsa chipotle, jalapenos), senza dimenticare i “Pacho’s Famous Nachos”, porzioni di naschos & guacamole.

“Ultrasmash” invece propone una selezione di succulenti panini a base di manzo o filetto di pollo fritto, disponibili nelle versioni singole o menù, nei formati Mini, Regular e, per i più insaziabili, Triplo. L’esperienza di ogni boccone è quella di un hamburger superiore alla media. Ogni pallina proviene da carne fresca selezionata, confezionata e “schiacciata” a mano con certificato al 100%, il cui sapore audace proviene dalla griglia calda, attraverso la caramellizzazione dei grassi. Da assaggiare nelle versioni “The Smash”, “Ultra Cheese” e molte altre. Completano l’offerta le patatine fritte in formato Golden Fries o Golden Fries con Cheddar, ma anche gli intramontabili Onion Rings e Salse.

I menù e  tutte le informazioni sulla ghost kitchen sono disponibili al sito Centro Commerciale Porte di Torino.


SCARICA IL REGOLAMENTOSCARICA IL REGOLAMENTODOWNLOAD THE DOCUMENTDOWNLOAD THE DOCUMENT

Leggi anche(en)Related news